Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_berlino

17. internationales literaturfestival berlin 2017 (06.–16. 09.): Andrea Canobbio

Data:

15/09/2017


17. internationales literaturfestival berlin 2017 (06.–16. 09.): Andrea Canobbio

Certi amori sembrano distanti anni luce. Eppure a volte sono i più importanti, gli unici che contino davvero per noi: quelli che fanno nascere l’universo in cui viviamo. Cecilia e Claudio, medici nello stesso ospedale, imparano a parlarsi e a desiderarsi in un tempo cadenzato dalla ritualità dei pranzi, dall’infittirsi di conversazioni e confidenze, da un’attrazione reciproca che, per quanto intensa, non riesce a manifestarsi, come una costellazione non ancora tracciata. Ma a vederla da fuori la loro storia è visibilissima: visibili le cautele che li allontanano – sono un uomo e una donna che vengono da convivenze esaurite e tuttavia non spente, lei accesa da una tormentata maturità di madre, lui protetto da una polvere di timide certezze –, visibile l’amore che li unisce. È proprio allora che al loro tavolo siede un giorno la sorella di Cecilia, l’estroversa e generosa Silvia. In un gioco sempre più accelerato di rivelazioni e rincorse, Claudio, Cecilia e Silvia finiscono con l’abitare un triangolo singolare. E da lì in poi è come se l’amore cercasse un’altra strada, e questa strada s’aprisse il varco fra le scorie del passato, verso l’imprevedibile disegno di un nuovo universo affettivo.

Andrea Canobbio (Torino, 1962) ha fatto il suo esordio nel 1986 nell’antologia Giovani blues. Under 25, curata da Pier Vittorio Tondelli. Il suo primo libro è Vasi cinesi (Einaudi,1989; Feltrinelli Zoom, 2015), vincitore del Premio Grinzane opera prima e del Premio Mondello opera prima. Sono seguiti i romanzi Traslochi (Einaudi, 1992; Feltrinelli Zoom, 2014), Padri di padri (Einaudi, 1997), Indivisibili (Rizzoli, 2000; Feltrinelli Zoom, 2014), e Il naturale disordine delle cose (Einaudi, 2004; Premio Brancati; Universale Economica Feltrinelli, 2017). Ha poi pubblicato i testi autobiografici Presentimento (Nottetempo, 2007; Feltrinelli Zoom, 2014) e Mostrarsi (Nottetempo, 2011). Presso Feltrinelli è uscito il romanzo Tre anni luce (2013), Premio Mondello Opera Italiana.
(testo: Feltrinelli Editore)

 
ven 15. 09.
ore 18.00
Lettura
DREI LICHTJAFRE
Incontro con l'autore Andrea Canobbio.

Moderazione: Luigi Reitani.

In lingua tedesca ed italiana con traduzione simultanea

Haus der Berliner Festspiele, Schaperstr. 24, Berlin-Wilmersdorf.

In collaborazione con internationales literaturfestival berlin.

Informazioni: www.literaturfestival.com
  
 
Andrea Canobbio: Drei Lichtjahre, aus dem Italienischen von Annette Kopetzki, Rowohlt 2017; it. Orig.: Tre anni luce, Feltrinelli 2013


Informazioni

Data: Ven 15 Set 2017

Orario: Dalle 18:00 alle 19:30

Organizzato da : internationales literaturfestival berlin

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura Berlino

Ingresso : a pagamento


Luogo:

Haus der Berliner Festspiele

Tags:

Lettura

2362